Donare ora

Il sito della CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo utilizza cosiddetti cookie. Consultandone le pagine, vi dichiarate d’accordo con tale impiego. Leggete la dichiarazione sulla protezione dei dati.

Accettare

La CBM promuove la cooperazione per lo sviluppo internazionale inclusivo

Tutti dovrebbero poter partecipare al processo di sviluppo, questo fa parte del principio di base della CBM. Oltre al lavoro concreto programmatico nei vari paesi la CBM agisce presso diversi attori perché tengano in considerazione i diritti delle persone disabili affinché possano partecipare alla vita e ai processi di sviluppo con pari opportunità e diritto di autodeterminazione.  Solo così le persone con disabilità potranno dispiegare tutto il loro potenziale.

Proprio a questo mira la visione della CBM e per questo ci impegniamo: con i nostri progetti e programmi, ma anche sforzandoci affinché anche gli attori svizzeri della cooperazione internazionale allo sviluppo rispettino gli interessi delle persone disabili. Solo in questa maniera possiamo realizzare la nostra visione in cui le persone disabili hanno uguali diritti e partecipano alla vita in autonomia.

Scopo della nostra attività politica è fare in modo che la cooperazione svizzera internazionale tenga in considerazione i diritti delle persone disabili. Ci rivolgiamo agli uffici statali, alle organizzazioni non governative per lo sviluppo politico, alla scienza, all’economia e anche e a un vasto pubblico. 

Una giovane donna spinge la carrozzella di un’amica con una protesi alla gamba.
Nessuno va dimenticato! La CBM si impegna per una cooperazione di sviluppo inclusiva internazionale.

Attività politiche della CBM

Ci incontriamo con dirigenti politici e impiegati dell’amministrazione cui esprimiamo la nostra opinione su nuove strategie e altri documenti della Federazione riguardanti la cooperazione internazionale sullo sviluppo, accompagniamo l’attuazione degli obblighi internazionali della Svizzera, in particolare la Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità e l’Agenda 2030. A questo proposito la CBM si è unita alla FAIRMED e alla Handicap International nella Coalizione Svizzera per i Diritti delle persone con Disabilità nella cooperazione internazionale per lo sviluppo, per unire le forze e aumentare la nostra influenza.

La CBM richiama anche pubblicamente l’attenzione sui diritti delle persone con disabilità nella cooperazione internazionale allo sviluppo partecipando a convegni e conferenze internazionali, per difendere i diritti dei disabili. Allo stesso tempo ci impegniamo presso i vari attori per aumentare e aggiornare le competenze necessarie per l’inclusione delle persone con disabilità («capacity building»). In più facciamo presenti gli interessi delle persone disabili alle reti tematiche già esistenti della cooperazione internazionale, come per esempio Medicus Mundi, RECI, Swiss NGO DRR Platform).

Tra le attività principali del nostro lavoro politico contiamo l’attività di lobbying, l’educazione alla consapevolezza, la creazione e la mediazione della conoscenza come pure una rete di relazioni.

Condividere contenuto

Logo CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo, Pagina di arrivo