Donare ora

Il sito della CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo utilizza cosiddetti cookie. Consultandone le pagine, vi dichiarate d’accordo con tale impiego. Leggete la dichiarazione sulla protezione dei dati.

Accettare

Una vita piena per tutti

Nel 2019, la CBM si è adoperata affinché le persone con disabilità di Asia, Africa e America latina potessero condurre una vita piena e all’insegna delle pari opportunità, e ha prestato innumerevoli aiuti medico-terapeutici per prevenire disabilità permanenti. 

Grazie alla generosità delle sue sostenitrici e dei suoi sostenitori, l’anno scorso la CBM ha fornito aiuti globali tramite i suoi partner di progetto sul posto: dalla prevenzione e l’assistenza medica all’integrazione scolastica e professionale, fino alla difesa di interessi e all’impegno politico.

Tutti inclusi

Nelle regioni povere, un abitante su cinque ha almeno una disabilità. Si tratta di oltre un miliardo di persone in tutto il mondo. La CBM si adopera affinché anch’esse vengano incluse nella società secondo il principio «non lasciare indietro nessuno» sancito dall’Agenda 2030. In dicembre, la CBM Svizzera ha organizzato un convegno sulla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità e la sua attuazione nella cooperazione internazionale a cui ha preso parte anche la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).

Incoraggiare l’autonomia

Pure l’anno scorso partner di progetto sono riusciti a sganciarsi dal sostegno della CBM. Tramite le proprie reti e competenze, conducono le regioni e i paesi in cui sono attivi verso una maggiore inclusione. La CBM ha inoltre formato chirurghi oculisti e pure persone con disabilità, le quali si sono così conquistate l’indipendenza economica.

Aiuti prima e dopo le catastrofi

I provvedimenti adottati contro le catastrofi spesso non considerano le persone con disabilità. La CBM promuove una prevenzione delle catastrofi inclusiva e aiuti d’emergenza che tengano pienamente conto dei disabili. Gli aiuti d’emergenza in Bangladesh, Indonesia e Zimbabwe hanno beneficiato del sostegno della Catena della Solidarietà, ciò significa che la CBM Svizzera ha dovuto coprirne solo il 20 per cento. L’effetto di ogni donazione alla CBM è stato in pratica quintuplicato!

Il 2019 della CBM in cifre

  • La Federazione della CBM ha sostenuto 540 progetti in 51 paesi e collaborato con 347 partner, e portato così aiuti a 10,7 milioni di persone.
  • 9,2 milioni di persone sono state sottoposte a esami oculistici e 1,59 milioni di loro hanno ottenuto le cure del caso. Delle 749 000 operazioni eseguite (cataratta, glaucoma, tracoma e altre), 37 000 sono state su bambini.
  • 300 000 persone con disabilità fisiche hanno ricevuto aiuti ortopedici o all’integrazione, altre 225 000 sono state sottoposte a visite mediche.
  • 192 000 persone audiolese hanno ricevuto aiuti otoiatrici o all’integrazione. 401 000 sono state sottoposte a test dell’udito.
  • In Bangladesh, Indonesia e Zimbabwe sono stati prestati aiuti d’emergenza a 27 000 persone.

Grazie di cuore a tutti coloro che sostengono la CBM

Nel 2019, la Federazione della CBM ha stanziato 69,4 milioni di euro per progetti di sviluppo. La CBM Svizzera vi ha contribuito con 10,1 milioni di franchi. Sempre nel 2019, la CBM Svizzera ha registrato entrate per 11,31 milioni di franchi, in linea con quelle del 2018. L’86 per cento delle risorse della CBM Svizzera è confluito nell’attività di progetto (41 per cento in Africa, 32 per cento in Asia, 19 per cento in America latina e 8 per cento per iniziative a livello mondiale).

Ringraziamo sentitamente i nostri numerosi donatori privati e istituzionali per il sostegno e la fiducia.

Preziose prestazioni gratuite

Grazie al generoso sostegno di varie aziende del campo, nel 2019 abbiamo potuto lanciare una campagna nazionale con spot gratuiti in televisione, nei cinema e alla radio, e con manifesti, inserzioni e banner.

Condividere contenuto

Logo CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo, Pagina di arrivo