Donare ora

Il sito della CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo utilizza cosiddetti cookie. Consultandone le pagine, vi dichiarate d’accordo con tale impiego. Leggete la dichiarazione sulla protezione dei dati.

Accettare

Gli ambasciatori CBM trasmettono il nostro messaggio

Vari personaggi s’impegnano con le loro rispettive doti come ambasciatrici e ambasciatori CBM per i persone disabili nelle regioni povere.

Sibylle Forrer, pastore della chiesa evangelica ed ex presentatrice della rubrica religiosa «Wort zum Sonntag»

«Trovo il lavoro della CBM così prezioso perché è un’organizzazione che si impegna per la parità dei diritti di tutte le persone. Tutti gli uomini e le donne in tutto il mondo, anche quelli con handicap dovrebbero avere le stesse possibilità di partecipare alla vita. La CBM promuove l’inclusione nelle regioni in via di sviluppo, un mio desiderio personale.»

Jeanette Macchi, moderatrice

«Con soli 50 franchi posso ridare la vista a una persona. Questo è secondo me un investimento valido e un gesto di amore cristiano nei confronti del prossimo.»

Marco Jörg, cantautore e produttore cieco

«Grazie alla scuola per ciechi e ai numerosi e validi mezzi ausiliari che esistono in Svizzera, posso condurre una vita piena e autonoma. Affinché questo diventi possibile anche per le persone disabili che vivono nelle regioni povere del mondo, appoggio in veste di suo ambasciatore il prezioso operato della CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo.»

David Plüss, musicista e produttore

«Durante le visite dei progetti in India e in Brasile ho potuto accertarmi del lavoro molteplice della CBM. Ho assistito a operzioni agli occhi di bambini e sono stato molto colpito dalla necessità di aiuto da parte dell’opera cristiana.»

Condividere contenuto

Logo CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo, Pagina di arrivo