Nepal

Nel 2007 fu soppressa la monarchia e nel 2008 il Paese fu dichiarato ufficialmente una repubblica costituzionale e democratica. Per molti anni la popolazione del Nepal ha atteso una nuova costituzione. La nuova costituzione, approvata nel 2015, divide lo stato himalayano in sette province. Per questo soprattutto le minoranze etniche dei Tharu e dei Madhesi nel sud del Nepal, si sentono escluse. A causa della nuova ripartizione delle province, temono di essere ancor più marginalizzate e di non essere rappresentate politicamente in maniera adeguata. 

Dei 30 milioni di nepalesi un quarto vive al di sotto del limite di povertà. La crescita del prodotto interno lordo è del 7,9 per cento all’anno, e la crescita della popolazione del uno per cento. 

Situazione delle persone con disabilità

Non esistono quasi informazioni statistiche sulla situazione delle persone con disabilità in Nepal oppure sono di vecchia data. Secondo il censimento del 2011 l'1,94 per cento (circa 500'000) della popolazione di allora, cioè 26,5 milioni, vivevano con un handicap. Era stato programmato un nuovo censimento per il 2021, ma a causa della pandemia di Covid-19 è stato rimandato a tempo indeterminato.

In Nepal la disabilità è suddivisa nelle categorie seguenti: disabilità fisica 36,3%, persone ipovedenti 18,5%, disabilità uditiva 15,4%, difficoltà del linguaggio 11,5%, disabilità complesse 7,5%, disabilità psicosociale 6%, difficoltà dell’apprendimento 2,9% cecità e sordocecità 1,8%.

Nel Nepal esiste la credenza che un handicap derivi da peccati commessi nel passato o in una vita precedente. Perciò le persone con disabilità spesso sono stigmatizzate per questi motivi, vengono discriminate, vivono isolate e sono escluse dalla partecipazione sociale. Soprattutto nelle zone rurali i servizi sociali per le persone con disabilità sono insufficienti, di cattiva qualità oppure non sono accessibili. Anche se nel Nepal esistono leggi differenti per proteggere le persone con handicap, spesso le persone colpite non sono consapevoli dei propri diritti e quindi non li pretendono.

Superficie: 147'181 km²
Abitanti: 30,9 mio.
PIL pro capite: 1'337 USD (CH: 93'260 USD)
Popolazione al di sotto della soglia di povertà: 25,2% (CH: 8,7%)
Speranza di vita: 72,7 anni (CH: 83,8 anni)
Alfabetizzazione: 71,2% della popolazione con più di 15 anni
Densità di medici: 0,85 per 1'000 abitanti (CH: 4,4)
Indice di sviluppo umano: 146° posto su 193 paesi (CH: 1)

Cosa fa la CBM in Nepal

La CBM ha iniziato il suo primo progetto in Nepal nel 1982: una clinica oculistica a Lahan in collaborazione con l’organizzazione Nepal Netra Jyoti Sangh specializzata in oftalmologia. Per quasi vent’anni la CBM si è impegnata in Nepal solamente nel campo della salute degli occhi. Circa dieci anni fa il punto focale è stato ampliato a tutti i tipi di disabilità. In seguito a ciò si sono stabiliti partenariati con organizzazioni la cui priorità è la salute, che realizzano progetti di riabilitazione in seno alla comunità e inoltre si adoperano per i diritti delle persone disabili, particolarmente delle donne, 

Settore di lavoro: salute psichica basata sulla comunità
La CBM appoggia dal 2021 tre progetti per la salute psichica in seno alla comunità. I partner si adoperano per sensibilizzare le autorità, le scuole e le famiglie sul tema della salute psichica e sui diritti delle persone con handicap psicosociali, incentivandone l’accesso a servizi di buona qualità.

Settore di lavoro: sviluppo inclusivo in seno alla comunità
Per mezzo di tale progetto si creano migliori condizioni di vita per donne, uomini, bambini e bambine con disabilità nella zona fuori mano a occidente del Nepal.

Settore di lavoro: sviluppo inclusivo per le persone con disabilità
La CBM si impegna a tutto tondo in Nepal per i diritti e la partecipazione delle persone disabili. A questo scopo lavora sia con le organizzazioni locali di auto rappresentanza, sia con la rete di strutture delle persone con handicap.

Settore di lavoro: salute degli occhi inclusiva
La CBM sostiene un’organizzazione non governativa locale che contribuisce a creare un sistema sanitario equo e accessibile a tutti, e quindi a lottare efficacemente contro la cecità e la sordità evitabili. 

Con chi realizziamo i nostri progetti

Ufficio nazionale CBM del Nepal
Fino al 2013 questi progetti sono stati coordinati dall’Ufficio Regionale indiano. Successivamente la CBM ha aperto un ufficio nazionale nella capitale Katmandu, in cui lavorano 19 collaboratori locali responsabili per i progetti del Nepal.

I progetti finanziati dalla CBM sono messi in atto insieme ad organizzazioni per la società civile e organizzazioni di persone con disabilità.

Organizzazioni partner

  • Friends of the Disabled (FOD), organizzazione locale non governativa
  • Hospital and Rehabilitation for Disabled Children (HRDC), clinica ortopedica pediatrica della FOD
  • Nepal Disabled Women Association (NDWA), organizzazione nazionale delle donne con disabilità 
  • KOSHISH, organizzazione delle persone con disabilità con handicap psicosociali
  • National Federation of Disabled Nepal (NFDN), organizzazione ombrello delle organizzazioni per i diritti delle persone con disabilità del Nepal
  • Centre for Mental Health & Counselling Nepal (CMC), centro per la salute mentale
  • Nepal Netra Jyoti Sangh (NNJS), organizzazione non governativa locale specializzata nella salute degli occhi e delle orecchie con una clinica

Come aiutarci

Sostenga il nostro programma nazionale in Nepal e renda così possibile un aiuto completo.

Condividere contenuto

Logo CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo, Pagina di arrivo