Donare ora

Il sito della CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo utilizza cosiddetti cookie. Consultandone le pagine, vi dichiarate d’accordo con tale impiego. Leggete la dichiarazione sulla protezione dei dati.

Accettare

La cataratta è curabile

La prima operazione alla cataratta promossa dalla CBM ebbe luogo 53 anni fa. Da allora la CBM ha eseguito più di 14,3 milioni di interventi donando nuovamente la vista a bambini e adulti ciechi.

La cataratta è una malattia degli occhi a causa della quale, di solito durante alcuni mesi, il cristallino si opacizza sempre più. Alla fine la persona colpita distingue soltanto il chiaro e lo scuro e nel peggiore dei casi diventa cieca del tutto.

Molti bambini si ammalano di cataratta fin dalla nascita

Un gruppo di uomini con la benda sugli occhi saluta con la mano
La CBM ha reso possibili più di 14 milioni di operazioni alla cataratta in tutto il mondo.

La cataratta si manifesta soprattutto nelle persone anziane, ma nelle regioni poveri sono numerosi i bambini che soffrono di questa malattia dalla nascita. Le cause possono essere un’infezione di rosolia contratta dalla mamma durante la gravidanza, ereditarietà o fenomeni di carenza.

Dei circa 36 milioni di persone cieche nel mondo, più di una su tre ha perso la vista a causa di questa malattia. Queste persone vivono nelle regioni in via di sviluppo. La cataratta costituisce la causa più frequente di cecità a livello globale. Eppure proprio questa malattia è curabile e basta un piccolo intervento perché chi ne è colpito possa nuovamente vedere. Di solito in Svizzera e negli altri paesi industrializzati la cataratta viene diagnosticata e curata precocemente prevenendo così la cecità. 

Nelle regioni in via di sviluppo la situazione è molto diversa: le persone non sanno assolutamente qual è la causa della loro malattia, si rendono solamente conto del fatto che la loro vista peggiora lentamente e continuamente. Inoltre nelle regioni più lontane dai centri abitati dove le strutture sanitarie sono scarse, non è possibile neanche eseguire un intervento di routine. E se fosse possibile molte persone dei paesi poveri non potrebbero permetterselo.

Operazioni e prevenzione

Un ragazzo indiano sorridente attinge acqua dal suo secchio.
Grazie all’operazione alla cataratta Ganesh è sfuggito alla cecità e finalmente può attingere alla vita a piene mani.

Negli ospedali sostenuti dalla CBM nel 2018 sono state eseguite in tutto il mondo 605'433 operazioni alla cataratta, di cui 20'572 a bambini. Dal 1966, anno in cui avvenne il primo intervento alla cataratta reso possibile dalla CBM, sono stati eseguiti 14 milioni di interventi. 

I partner della CBM nelle comunità locali non eseguono soltanto operazioni, ma organizzano serie di visite mediche nelle regioni più difficili da raggiungere. Nell’ambito di queste campagne sul campo, sono in grado di eseguire anche degli interventi ritenuti necessari con il supporto di mezzi mobili. In tal modo le persone colpite ricevono il trattamento necessario nelle scuole e nei villaggi.

Così è stato anche per l‘undicenne Ganesh che vive con la sua famiglia nell‘India settentrionale. I collaboratori della clinica Sewa Sadan, sostenuta dalla CBM, durante un controllo di routine nella scuola di Ganesh, notarono che il ragazzo vedeva malissimo. Inviato alla clinica, gli fu fatta la diagnosi esatta: cataratta congenita, ma in una forma rara che non si può riconoscere a occhio nudo. Dopo l’operazione Ganesh era raggiante e felice di poter andare a scuola a scrivere, leggere e disegnare come tutti gli altri.

Riacquistare la vista per molti significa andare a scuola o poter nuovamente lavorare e iniziare un percorso per avere una vita indipendente. 

Come aiutarci

Donate la vista e una nuova vita! Nei bambini l’intervento chirurgico alla cataratta viene eseguito in anestesia totale. Con il contributo di 180 franchi potete donare la vista ad un bambino. Con soli 50 franchi rendete possibile l’operazione alla cataratta di un adulto.

Per saperne di più

Condividere contenuto

Logo CBM Missioni cristiane per i ciechi nel mondo, Pagina di arrivo